Tasto destro del mouse disabilitato
logo

Frappato

CONTE MATAROCCO
Durante la dominazione spagnola un Conte percorse la Sicilia giungendo a Matarocco, un nugolo di casette fitte attraversate da una tortuosa stradina risalente a tre secoli fa e famoso per le specialità culinarie dalle antiche origini da cui rimase estasiato. Da allora il suo impegno fu di tramandare alle nuove generazioni la ricetta per eccellenza di quel luogo unico: il Matarocco, tipico piatto contadino di pomodori conosciuto solo a Marsala usato come condimento per pasta e bruschette e che le massaie di una volta preparano ancora oggi secondo tradizione. Questa è una linea dedicata all’incontro del Conte e del Matarocco nata per celebrare le migliori cultivar siciliane, Grillo, Inzolia, Grecanico, Alcamo bianco, Nero d’Avola, Frappato, Syrah.

Vitigno: frappato

Denominazione: IGT terre siciliane

Suolo: mediamente argilloso

Vigneti: allevati ad alberello

Vendemmia: a mano, le prime settimane di agosto

Vinificazione: le uve vengono sottoposte a fermentazione alcolica con macerazione sulle bucce per circa 6 giorni. A fermentazione malolattica avvenuta il vino matura a temperatura controllata in vasche d’acciaio a cui segue un mese di affinamento in bottiglia.

Note organolettiche: il colore è rosso rubino brillante e al naso si rivelano aromi fruttati da cui spiccano note di bacche rosse. Al palato si mostra mediamente corposo con tannini equilibrati, molto armonico. Dal gusto fresco e morbido.

Abbinamenti: ideale con piatti di pasta e carni bianche. Ottimo con formaggi freschi sia delicati che mediamente stagionati.

Come servirlo: esprime il meglio di sé in calici di media grandezza e servito ad una temperatura di 15°c

Grado alcolico: 12 vol.

Powered by themekiller.com watchanimeonline.co